Dipendenza dal gioco

Qui da bettingexpert vogliamo assicurarci che tutti intendano il gioco online nel modo giusto: come un'esperienza divertente, spensierata e potenzialmente proficua.

Scommettere in modo intelligente

Se inteso nel giusto modo scommettere è senza dubbio divertente, ma c'e' il pericolo si trasformi in un'esperienza negativa. E' da molti sottovalutato, ma la dipendenza dal gioco è un problema reale che colpisce sempre più persone. Ciò che vogliamo da bettingexpert è che tu abbia quante più informazioni possibili sul gioco online così da assicurarti un' esperienza di gioco positiva e sicura.

E' importante saper riconoscere il proprio livello. La maggiorparte dei problemi derivano infatti da una sopravvalutazione delle proprie abilità. A meno che tu non sia un giocatore professionista, la tuà priorità non dovrebbe essere guadagnare, ma semplicemente divertirti. Certo è che maggiore è la puntata, maggiore è il brivido della scommessa, ma è anche vero che si rischia facilmente di diventarne dipendenti e perdere il controllo delle proprie giocate.

Una regola da tenere in mente: mai scommettere ciò che non puoi permetterti di perdere. Tieni sempre sotto controllo quanto spendi e decidi di conseguenza. La gestione del proprio budget è un'aspetto cruciale in questo settore. Per imparare come organizzare il tuo budget dai un'occhiata alla nostra Academy qui.

Definizione di gioco compulsivo

La dipendenza da gioco, conosciuta anche come gioco compulsivo, rientra nella categoria dei disturbi del controllo degli impulsi. Il giocatore patologico presenta una forte dipendenza al gioco d'azzardo e un'incapacità a darsi dei limiti ache davanti a problemi finanziarie e nelle relazioni con gli altri. I loro comportamenti sono dettati solo dall'impulso di scommettere, senza tenere conto delle conseguenze negative che ne derivano. Una "grande vittoria" può "intossicare" e generare un'ossessione a voler per forza ripetere la vincita. Si cade ache vittime della cosiddetta "fallacia dello scommettitore", nonché l'errata convinzione che eventi occorsi nel passato influiscano su eventi futuri in attività che sono assolutamente governate dal caso.

La dipendenza al gioco d'azzardo può essere suddivisa in due categorie

  1. "Action Gamblers". Gli "actiona gamblers" sono maggiormente attratti dal "rischio", preferiscono scommettere con gente intorno e prediligono i giochi di abilità.
  2. "Escape Gamblers". Gli "escape gamblers" giocano per sfuggire a un qualche malessere che li afflige, e nel gioco cercano riparo dalla loro solutidine, paure ed ansie.

I campanelli d'allarme del gioco compulsivo

Come la maggior parte delle malattie mentali, i primi segni della dipendenza al gioco si hanno con comportamenti che interferiscono con la vita quotidiana e relazionale. Essedo il gioco compulsivo una malattia solo mentale, i sintomi sono spesso più difficili da riconoscere. Inoltre, come nella gran parte delle malattie, lo scommettitore cerca di nascondere il proprio comportamento e impulsi, così da non destare sospetti e preoccupazioni. Alcuni segni sono tuttavia evidenti: perenne mancanza di denaro, debiti non pagati, silenzio sulla situazione finanziaria, furti, prestiti e vendita di proprietà per ottenere denaro extra, silenzio sul tempo speso giocando d'azzardo, abbandono degli impegni e obblighi famigliari, gioco come soluzione per alleviare lo stress.

Le vittime del gioco tendono ad attraversano:

  1. Nella fase I, "la vincita", il giocatore ottiene una "grande vittoria" e comincia ad attribuire le successive vincite al proprio talento personale, sforzandosi di continuare in questo successo.
  2. Nella fase II, "la perdita", nonostante la si perdano importanti somme di denaro, aumenta il tempo passato a scommettere ignorando famiglia, amici, lavoro e percezione di quanto si stia perdendo.
  3. Nella fase III, "la disperazione", perdono completamente il controllo delle proprie abitudini di gioco. Continuano a perdere denaro nella speranza di rifarsi delle perdite subite, e con ciò realizzano il problema ma non riescono a fermarsi. Il che spesso è causa di licenziamenti, divorzi, relazioni rovinate, oltre che problemi finanziari e legali.
  4. Nella fase IV, "la resa", lo scommettitore ha perso tutto, compresa la speranza. Si arrende, ripiegando spesso sull' alcol e cominciando a pensare al suicidio come l'unico modo per mettere fine ai propri problemi. E le proprie perdite.

Curarsi e lasciarsi aiutare

Ci sono diversi metodi per aiutare una persona a superare la propria dipendenza dal gioco, ma prima di tutto serve che questa sia in grado di ammettere di avere un problema. Metodi quali la terapia cognitivo comportamentale e la partecipazione a programmi di riabilitazione sono i primi passi da compiere per aiutarli a ricostruirsi una vita e ritrovare la stabilità economica e negli affetti. Per maggiori informazioni sulle cure disponibili, diagnosi e contatti vi indichiamo i seguenti siti web:

Può anche aiutare l'installare programmi che impediscano il funzionamento di software di gioco sul tuo computer, il che eliminerebbe ogni tentazione di scommettere online. Se esiste la possibilità che scommettere si stia trasformando per te in un serio problema, dovresti allora seriamente prendere in considerazione l'uso di un programma in grado di ridurre le occasione che hai di scommettere, quale il software Gamblock, che ti suggeriamo.

Goditi le emozioni del gioco in maniera positiva e fai le scelte giuste.

Ti auguriamo un'esperienza di gioco felice e spensierata!

bettingexpert